Copy
View this email in your browser

Lampo racconta...

#1 - Gennaio 2016

Buongiorno a tutti!
Innanzitutto mi presento: sono Lampo, la voce della vostra newsletter.
Grazie a tutti per avere scelto questo bellissimo nome per me! Sono molto orgoglioso di potervi raccontare quello che succede in Misericordia Milano. Vi scriverò ogni due mesi circa, facendo un po' di luce (blu e lampeggiante) su quello che ogni giorno succede nella nostra associazione.

Qui di seguito potete trovare i risultati delle vostre votazioni. Tutti i nomi che avete proposto sono BELLISSIMI! Ma devo dire che Lampo mi si addice proprio.


Prima di partire con le notizie vi ricordo, nel caso non l'abbiate ancora fatto, di votare per Misericordia Milano nel contest di Unicredit "IlMioDono", a questo
link. Abbiamo tempo fino al 18 gennaio per scalare la classifica e aggiudicarci una quota del montepremi. Si può votare con indirizzo email o tramite i profili Facebook, Twitter, Google +. Forza ragazzi: votate votate votate! Questi soldi serviranno per l'acquisto di un mio compagno che possa essere con voi in tutti i servizi che fate ogni giorno ed ogni notte.

Ora vi lascio alle notizie e scappo: ho un'emergenza!


 


Una nuova ambulanza è in arrivo…
 
No, nessuna chiamata d’emergenza… è in arrivo nella nostra flotta, grazie ad una donazione di Fondazione Cariplo! L’assemblea dello scorso maggio ha posto al Magistrato una domanda precisa sull’esigenza di rinnovare il parco mezzi, andando a sostituire quelli che hanno quasi raggiunto il limite di kilometraggio previsto dagli standard di AREU. Nell’ambito del Magistrato si è quindi spontaneamente costituita una task force con l’obiettivo di scandagliare tutte le opportunità rappresentate dai bandi e dalle elargizioni liberali di enti pubblici e fondazioni private. E dopo qualche mese di lavoro, analizzando le opportunità e predisponendo i documenti necessari, ecco i primi risultati. “Potremo vendere la 24 – dichiara il Governatore Paolo Brasca  – e sostituirla con un nuovo mezzo, completamente equipaggiato. Ringraziamo Fondazione Cariplo, che si è dimostrata sensibile alle necessità della nostra associazione e ha creduto nel nostro progetto, al punto da concederci l’intero importo necessario all’acquisto della nuova ambulanza”. La strada intrapresa quest’anno, che ci ha portato a ricercare bandi e contest che stanzino fondi nel nostro settore, verrà mantenuta ed approfondita anche in futuro, elaborando e proponendo progetti specifici, anche relativi ad attività collaterali a quella del trasporto in ambulanza, come i servizi sociali, la protezione civile e la formazione.

 

Ambulanze “stanche” per i troppi km? “IlMioDono” ci aiuta a sostituirle

Unicredit, tramite “IlMioDono”, piattaforma dedicata al non profit, ha stanziato 30.000 €, finalizzati all’acquisto di un nuovo mezzo per il trasporto in urgenza. La donazione si andrà a sommare al ricavato della vendita della  23, già deliberata dal Magistrato, e della 24, che sarà possibile sostituire grazie all’altra donazione, consentendo di coprire interamente i costi. “Quando abbiamo aperto il conto in Unicredit – racconta l’Amministratore Antonio Forzieri  – la direttrice ci ha subito informato delle iniziative della banca a favore del Terzo Settore. Abbiamo incontrato i referenti di questi progetti e presentato la nostra associazione, l’attività sul territorio e le difficoltà con cui ci scontriamo nel reperire risorse. Unicredit ci ha dato fiducia, rispondendo prontamente e con generosità a queste esigenze”. La piattaforma “IlMio Dono” ci mette a disposizione anche un POS virtuale gratuito e senza commissioni, con il quale raccogliere donazioni per progetti specifici, che possiamo presentare sul portale, raggiungibile a questo 
link, e ci consente di partecipare al contest, attualmente in corso, con il quale sarà possibile ricevere una parte dei fondi messi a disposizione grazie a “Carta E”, la carta di credito etica del gruppo, in misura proporzionale alle preferenze espresse votando a questo 
link.


 

Nei pacchetti sotto l'albero un'opportunità per noi

A novembre il nostro volontario Alain Bertani, proprietario di un negozio di giocattoli, ha lanciato l’idea: “Perché non venite ad impacchettare i regali per i clienti del mio negozio? Vi metto a disposizione un angolo in bella vista e il materiale, e voi vi date da fare con carte e nastri in cambio di un’offerta libera per l’associazione”. È nata così l’iniziativa “Aiutaci ad impacchettare, impacchetta per aiutarci”. Abbiamo raccolto l’invito, e ci siamo trasformati nei folletti di Babbo Natale per un paio di settimane.  È stata una bella esperienza, giornate piacevoli in un clima disteso e festoso, facendo qualcosa di utile. Abbiamo raccolto oltre 230 €, anche se purtroppo siamo riusciti a coprire solo una decina di giorni, rispetto al mese intero che Alain ci aveva messo a disposizione. Resta il rammarico per non aver sfruttato al meglio l’occasione, ma anche la consapevolezza che l’anno prossimo, organizzandoci prima e comunicando l’iniziativa in modo più capillare, possiamo fare meglio. Alain ci ha infatti rinnovato fin d’ora la piena disponibilità a replicare l’esperienza. 



 

Volontari dell'anno
 
Chi sono i volontari che hanno dedicato più tempo, più energie, più passione alla nostra associazione nel 2015? Statistiche alla mano, c’è chi ha trascorso talmente tante ore in servizio, che avrebbe diritto alla residenza onoraria in Sede, e chi ha concesso solo ritagli di tempo, ben al di sotto degli standard previsti dai NARG. Il volontario dell'anno per il 2015 è in assoluto Stefano Specchio, terzo di notevole esperienza e allievo CE della Squadra Fiori, ma molto presente anche nelle notturne, che ha passato in tutto l’equivalente di quasi due mesi in servizio attivo. Seguono al secondo posto Cinzia Dal Passo, allieva del corso conclusosi a maggio e in forza alla squadra notturna, e a breve distanza al terzo posto Massimo Pavanelli, caposquadra e autista della Squadra Picche, nonché infaticabile protagonista di aggiuntive, stazionamenti e trasporti sanitari e nostro Vice Governatore. Tutti e tre hanno superato il traguardo delle 1.000 ore in servizio. Un sentito GRAZIE! a chi si è impegnato così tanto, e ai molti che seguono a ruota in questa classifica.
Facebook
Facebook
Twitter
Twitter
Website
Website
Copyright © 2016 Fraternita di Misericordia Milano ONLUS, All rights reserved.


Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list

Email Marketing Powered by Mailchimp