Copy
Newsletter di Lucia De Robertis
View this email in your browser

Mancano meno di due mesi all’appuntamento referendario sulla riforma costituzionale. Il confronto è entrato nel vivo e, finalmente, nel merito. Anche se nell’eterogeneo fronte del no si cerca di mantenere alta la cortina di fumo, prevalentemente alimentata dalla pretesa connessione riforma – legge elettorale.

Due questioni diverse, strumentalmente tenute insieme dalla mancanza di argomenti realmente concreti a supporto della bocciatura della riforma.
Perché non si sono sentite ancora (né si potranno sentire) argomentazioni convincenti contro il superamento dell’anacronistico bicameralismo paritario e il potenziamento della rappresentanza e del ruolo delle autonomie locali. Come non ci possono essere dubbi sulla necessità del chiarimento che la riforma fa sulla ripartizione delle competenze legislative fra Stato e Regioni, aiutando a superare quella mole di contenzioso che dal 2001 ha ingolfato i lavori della Corte Costituzionale, creando per imprese e cittadini la “incertezza” del diritto!

Anche la questione, davvero marginale rispetto al portato complessivo della riforma, dell’elettività del Senato ha il fiato corto. La riforma riconosce il vincolo del rispetto delle indicazioni degli elettori per l’elezione dei senatori da parte dei Consigli regionali. Un imperativo che nessun meccanismo elettorale può disconoscere.
Alla direzione del PD del 10 ottobre Matteo Renzi ha confermato la disponibilità del partito a confrontarsi sulle proposte di modifica della legge elettorale. Col punto fermo della garanzia per gli italiani che, chiuse le urne, possano sapere chi andrà a governare il Paese.
Davvero non ci sono più scuse: è quel che c’è scritto nella legge costituzionale quello su cui i cittadini saranno chiamati ad esprimersi il 4 dicembre. E per questo, massimo deve essere l’impegno a spiegare loro la riforma nel merito.
Assieme agli amici del comitato “Libertà e Democrazia” di Arezzo e dei comitati per il Sì territoriali abbiamo organizzato già due incontri pubblici, a Cortona e a Stia, sul tema, potendo contare sul contributo qualificato di esperti della materia (Stefano Ceccanti a Cortona, Riccardo Nocentini a Stia).
Il 27 ottobre sarà invece ad Arezzo la vicesegretaria del PD, Debora Serracchiani.
Altri appuntamenti, poi, sono già in cantiere. L’obiettivo è di portare fra la gente le ragioni del sì. Che sono tante e forti. Basta solo diffonderle. Diamoci da fare!
#BastaUnSì

 
 
DAL CONSIGLIO
 
La Toscana a fianco dei terremotati

La Toscana a fianco delle popolazioni colpite dal terremoto del 24 agosto. La solidarietà di Consiglio e Giunta si è concretizzata, fra l’altro, con un finanziamento di oltre un milione di Euro. Con voto unanime l’Assemblea ha autorizzato uno stanziamento straordinario da parte della Giunta per interventi in favore delle popolazioni colpite dal sisma. A questo stanziamento se ne è aggiunto un altro da parte del Consiglio su iniziativa dell’Ufficio di Presidenza che ha deciso di attingere, in parte, dal fondo dei vitalizi non versati ai consiglieri.

No al depotenziamento delle Camere di Commercio

Il Consiglio ha approvato una mozione presentata dal gruppo Pd affinché la Giunta intervenga presso la Conferenza Stato-Regioni e il Parlamento per evitare il depotenziamento degli Enti camerali nel quadro della legge di riforma. Il Consiglio ha chiesto, inoltre, che le Regioni vengano coinvolte nella stesura definitiva della legge di riordino, per quanto riguarda i previsti accorpamenti delle Camere di Commercio. Il testo approvato dall’Assemblea toscana impegna la Giunta ad attivarsi perché vengano mantenuti gli attuali livelli occupazionali del personale delle Camere di Commercio.
 

Caccia: non solo Ispra
La Giunta toscana si impegni ad attivarsi affinché vengano perseguiti efficacemente gli obiettivi della legge regionale per il contenimento degli ungulati, valutando la possibilità di poter utilizzare, oltre ai pareri espressi da Ispra, ulteriori contributi di istituti scientifici di carattere regionale prima dell’approvazione dei piani di gestione, del calendario venatorio e delle forme di prelievo. Tutto questo per rendere i piani maggiormente rispondenti alle esigenze di riequilibrio tra agricoltura, caccia e ambiente. A chiederlo sono stati i consiglieri del gruppo Pd con una mozione approvata dalla sola maggioranza del Consiglio.

Valorizzazione delle mura storiche
Il Consiglio regionale ha pubblicato un bando per la concessione di contributi a favore dei Comuni, per valorizzare il patrimonio storico e culturale della Regione. Gli interventi ammissibili dovranno essere orientati alla valorizzazione delle “mura storiche e degli edifici in esse inglobati o ad esse connessi, delle torri e dei castelli, mediante ripristino dell’accessibilità dei luoghi e la creazione di percorsi culturali”. Non sono ammissibili interventi volti al solo restauro delle “mura storiche”. La domanda completa della documentazione richiesta, dovrà pervenire entro le ore 14.00 di giovedì 20 ottobre 2016 (qui il bando).

Omaggio a Oriana Fallaci
Il 15 settembre, in occasione del decimo anniversario della morte, l’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, ha reso omaggio alla memoria di Oriana Fallaci con la deposizione di una corona sulla tomba al cimitero fiorentino degli Allori. Un parte dei suoi libri, dei suoi scritti e di altri suoi oggetti sono stati donati al Consiglio regionale e fanno parte dell’omonimo fondo che sarà allestito nella nuova biblioteca di Palazzo Cerretani.
 

Festa della Toscana 2016 
L’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale ha approvato le linee d’indirizzo della Festa della Toscana 2016 e il relativo tema: “Modernizzazione e riforme dall’età del Granduca Pietro Leopoldo con particolare riferimento all’istituzione delle comunità, alle bonifiche ed alle infrastrutture”, prevedendo lo svolgimento di molteplici iniziative articolate su tutto il territorio regionale. Sulla base delle linee guida è stato emanato l’avviso pubblico per la compartecipazione, attraverso la concessione di cofinanziamenti, alla realizzazione di iniziative promosse da Onlus, Enti morali, Pro Loco, Associazioni sportive dilettantistiche riconosciute dal CONI, Associazioni culturali senza scopo di lucro costituite entro il 31/12/2015, Enti locali, Istituti scolastici di istruzione primaria e secondaria, statali e paritari, e Università. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata per 26 ottobre 2016 (qui il bando).  

Da New York, importanti occasioni per il Made in Tuscany 

E’ stata una missione importante, che rinsalda i rapporti culturali e commerciali tra Toscana e New York, apre prospettive interessanti a livello economico sia per le imprese della nostra regione che per quelle statunitensi. E’ questo in estrema sintesi il bilancio della visita ufficiale che ho fatto insieme ai membri dell’Ufficio di Presidenza Marco Stella e Antonio Mazzeo per rappresentare la Toscana alle celebrazioni newyorkesi in occasione del Columbus Day. Nei tre giorni abbiamo incontrato il console generale d'Italia a New York, Francesco Genuardi, l’ambasciatore Sebastiano Cardi, rappresentante permanente dell’Italia presso le Nazioni Unite e Maurizio Forte, direttore dell’agenzia Ice di New York e coordinatore uffici Ice Rete Usa. Unanime l’interesse per il Made in Tuscany. Qui il comunicato ufficiale sulla visita. 

 
 

 

DALLA REGIONE
 
440 milioni per la prevenzione sismica

La Regione Toscana ha destinato 440 milioni di euro per la prevenzione antisismica. Gli interventi di prevenzione, in zona 2 a bassa sismicità, di edifici strategici e rilevanti sono 1.720. Sono invece 663 quelli per i quali devono essere avviate le attività di prevenzione sismica. Per quanto riguarda i restanti 1.057 immobili, su 584 sono state già avviate indagini e verifiche tecniche ( leggi qui ).
 

I bandi per l’alta formazione all'estero

Perfezionare all'estero il proprio corso di studi come opportunità di crescita culturale e apertura al mondo. E' questa la finalità dei voucher per l'alta formazione all'estero che la Regione finanzia con due bandi per complessivi 600 mila euro, nell'ambito del progetto Giovanisì. I due avvisi, uno per i master e uno per i dottorati, sono destinati a giovani laureati under 35  residenti in Toscana dal 30 giugno 2016, che abbiano ottenuto la preammissione presso università straniere. Per i master saranno destinati complessivamente 460 mila euro e 140 mila euro per i dottorati di ricerca. I bandi sono attivi fino al 2 novembre 2016.  Qui maggiori informazioni. 

 
Un portale delle Rsa della Toscana

I cittadini toscani hanno a disposizione sul sito web di Regione Toscana un portale che mostra le strutture residenziali per anziani non autosufficienti (RSA), autorizzate, accreditate e finanziate dal Sistema sanitario regionale. Il portale presenta le 399 residenze della Toscana, i servizi che offrono e a quali costi. Il portale è uno strumento a disposizione di tutti per la scelta delle strutture sanitarie assistenziali, una volta che sia riconosciuto all'assistito il diritto ad usufruire delle prestazioni sociosanitarie con la partecipazione del Sistema Sanitario regionale.


Con Spid il Tribunale diventa più accessibile

Niente più file, telefonate o corse in tribunale, se non per ottenere una copia valida ai fini legali. In Toscana l'iter dei procedimenti civili, in qualunque ufficio giudiziario d'Italia il processo si svolga, già poteva essere seguito on line. Il sistema "Cancelleria per il cittadino" si arricchisce di un servizio in più, la possibilità di accedere, con le credenziali Spid a tutti i servizi della pubblica amministrazione. Il progetto "Cancelleria per il cittadino" è stato messo a punto grazie alla collaborazione tra Regione Toscana, Ministero della Giustizia e AgID (l'Agenzia per l'Italia Digitale). Si può accedere al servizio con la propria tessera sanitaria e la carta nazionale dei servizi o con le credenziali SPID anche da smartphone e tablet. 

 
“Dammi un vaccino”

Il caso di meningite della bambina casentinese di 11 anni, che non aveva completato il ciclo di vaccinazioni raccomandate, riapre il dibattito sull’importanza della vaccinazione. La Regione Toscana continua a tenere alta l’attenzione su questo tema e dal 3 ottobre ha avviato una nuova campagna istituzionale di sensibilizzazione intitolata “Dammi un vaccino“. Attraverso la vaccinazione si possono combattere le malattie infettive pericolose per il bambino e per l’adulto. Per questo il Servizio Sanitario della Toscana raccomanda la vaccinazione a tutti i bambini, secondo il calendario vaccinale da condividere con il proprio pediatra (leggi qui). 


Ricerca, sviluppo, innovazione. Incontri sui nuovi bandi Por Fesr 

La Regione organizza un ciclo di incontri per informare gli operatori e presentare i nuovi bandi Por Fesr 2014-2020 a sostegno della creazione e del consolidamento di start-up innovative ad alta intensità di applicazione di conoscenza e delle iniziative di spin-off della ricerca. Il mini tour è partito da Firenze e si concluderà il 4 novembre ad Arezzo (dalle ore 10 alle 12.30 nell’Aula Magna dell’Università di Siena al campus del Pionta in viale Cittadini 33) In quella occasione sarà presentato anche il bando per finanziare progetti di ricerca e sviluppo nel settore delle tecnologie fotoniche, rivolto a imprese e organismi di ricerca della Toscana, nell'ambito del progetto ERA-NET COFUND PhotonicSensing, finanziato dal Programma Horizon 2020 (leggi qui).
 

Sostegno agli investimenti nel sociale

In attuazione a quanto previsto dal Piano Sanitario e Sociale Integrato in merito al sostegno agli investimenti nel settore sociale, la Giunta regionale ha approvato gli elementi essenziali di un bando di prossima pubblicazione destinato ai soggetti pubblici per il cofinanziamento di progetti di investimento nel settore sociale. Le risorse disponibili ammontano complessivamente a 1,3 milioni di euro. I soggetti ammessi a presentare progetti saranno: Comuni, Unioni dei Comuni. Società della Salute, Conferenze dei Sindaci per le zone socio-sanitarie, Aziende Sanitarie, Aziende dei Servizi Pubblici alla Persona, altri enti pubblici. Il contributo massimo erogabile per ogni singolo progetto è pari al 15% del costo e comunque non superiore a 30.000 euro. Nella provincia di Arezzo la ripartizione sarà indicativamente la seguente (fra parentesi il numero massimo di progetti finanziabili per zona): Casentino € 30.000 (2), Val Tiberina € 30.000 (2), Val di Chiana Aretina € 30.000 (2), zona Aretina € 40.000 (3), Valdarno € 30.000 (2). Sono ammesse a contributo le seguenti tipologie di intervento: realizzazione, ristrutturazione, riqualificazione e/o adeguamento funzionale di immobili e/o parti di immobili; l'acquisto e la messa in opera di impianti ed attrezzature idonee a favorire l’accessibilità e la fruibilità degli edifici e degli spazi; l'acquisto di beni durevoli (arredi, mezzi e/o attrezzature, esclusi automezzi). Priorità di finanziamento verrà data agli interventi legati ai progetti sperimentali innovativi in materia di percorsi assistenziali per anziani, disabili e minori attivati dal 2014 dalla Giunta regionale. Qui il testo della delibera.
 


 

DAL TERRITORIO

Monnalisa  Cartoon

La Monnalisa di Leonardo raffigurata in chiave satirica da artisti di tutto il mondo. E' da questa idea, che è nata la mostra “Monnalisa Cartoon”, che abbiamo inaugurato giovedì 8 settembre nell'Atrio d'Onore del Palazzo della Provincia. La rassegna nasce da un’idea del presidente dell’Associazione Cartonist Brasile, e raccoglie disegni in chiave umoristico satirica del celebre dipinto di Leonardo Da Vinci. La scelta di Arezzo è stata fatta proprio perché lo sfondo del famoso dipinto raffigura il territorio aretino e soprattutto Ponte Buriano.
 

Sanità in Casentino

Ho partecipato, giovedì 8 settembre a Bibbiena ad un’assemblea organizzata dalla CGIL Casentino, sul futuro della sanità nella vallata. Insieme al direttore generale Asl Toscana Sud Enrico Desideri e al direttore generale per la programmazione dell’Area Valtere Giovannini, abbiamo cercato di rassicurare la numerosa popolazione presente sul futuro dell’ospedale di zona. Nel corso del dibattito abbiamo anche spiegato che accorpare le due zone distretto del Casentino e della Valtiberina, significa creare migliori sinergie ed offrire migliori e maggiori servizi ai cittadini. Nella riforma sanitaria toscana un ruolo fondamentale è quello riservato ai sindaci che diventeranno protagonisti delle scelte operate da sistema sanitario regionale e non più semplici controllori di decisioni altrui.
 


Superare la società dello spreco

Venerdi 9 settembre ho preso parte alla giornata organizzata da Aisa Impianti a San Zeno, sulle possibili azioni per contrastare lo spreco alimentare e sul ruolo del compost nel recupero dei rifiuti organici. Lo spreco alimentare è un danno per la collettività. Mi piace segnalare che accanto alla cultura del risparmio, finalmente si affiancano disposizioni normative che consentono la distribuzione delle eccedenze alimentari in favore delle persone indigenti. Questa legge, che è stata approvata lo scorso 30 agosto, offre nuove opportunità all’attività delle organizzazioni che si occupano della gestione delle mense di solidarietà. Un atto di grande importanza, rispetto e civiltà!
 


Rigutino: donatori Fratres in festa

Domenica 11 settembre, ho partecipato con piacere alla cerimonia religiosa nella chiesa di Rigutino in occasione della costituzione del locale gruppo di donatori di sangue Fratres. E’ stata l’occasione per riflettere sul significato della donazione, condividere la nobiltà di questo gesto di amore e civiltà verso il prossimo. Insieme agli altri gruppi Fratres della provincia abbiamo festeggiato questa nuova realtà di volontariato. Complimenti a tutti i donatori!
 


“Diritto ai Diritti”

E’ stato importante partecipare il 15 settembre nella Sala dei grandi della Provincia di Arezzo, alla presentazione del documentario sul “Diritto ai Diritti”. Iniziative come questa sono davvero indispensabili perché, fuori da ogni retorica, c’è bisogno di parlare dei diritti di cittadinanza attiva e partecipazione politica delle persone down e delle persone con disabilità. Abbiamo tante leggi a tutela del diritto alle pari opportunità e al superamento delle condizioni di svantaggio delle persone con disabilità. Facciamo tanta fatica ad applicarle. Il “diritto ai diritti” non ammette zone d’ombra. Rivendica la piena accessibilità di tutti i cittadini, abili e diversamente abili.
 


Tutti i Cammini portano a La Verna

Nella mia qualità di referente in Consiglio regionale per il progetto dei “Cammini di Francesco”, mi piace segnalare che il 24 e 25 settembre le strade dei percorsi della Via Romea Germanica, della Via delle Foreste Sacre, della Via Abaversa e del Cammino di Francesco si sono ritrovate al Santuario della Verna per approfondire queste nuove forme di viaggio e di turismo. Il 2016 è stato proclamato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo “Anno nazionale dei Cammini” e i cammini rappresentano un vero patrimonio (6.600 Km di strade) da valorizzare per creare nuove opportunità di riqualificazione per molti luoghi a tutti particolarmente cari e, perché no, anche nuovi posti di lavoro.


Presentato il Piano Regionale di Sviluppo 

Venerdì 30 settembre alla Casa delle Culture di Arezzo insieme alla collega Valentina Vadi e all’Assessore Ceccarelli abbiamo presentato ai sindaci del Pd, alle organizzazioni sindacali e di categoria il Piano Regionale di Sviluppo 2016-2020. L’incontro è servito per creare le basi di un confronto costruttivo finalizzato ad avere un quadro completo dei bisogni della provincia, individuare le priorità, i progetti e gli investimenti più utili alla crescita dell’economia aretina. Visto il successo dell’iniziativa, mi sono impegnata, insieme ai colleghi, ad utilizzare sistematicamente questo strumento di consultazione per creare un rapporto sempre più stretto tra territorio e Regione.
 


Dalla Svi nuove opportunità di lavoro

Lucignano si è arricchito di una nuova industria, la Svi (impresa specializzata nella produzione e revisione di mezzi d’opera per la costruzione e la manutenzione delle infrastrutture ferroviarie) che si è trasferita dall’Umbria. Sabato 1 ottobre l’inaugurazione del nuovo stabilimento, alla quale ho partecipato con grande piacere. Oltre 15 milioni di investimenti e un programma di sviluppo aziendale che nell’ultimo anno ha permesso 13 nuove assunzioni ed altre ne porterà nei prossimi due anni fino ad arrivare a 120 dipendenti. E in un momento di difficoltà come l’attuale veder partire iniziative come questa non può che fare immenso piacere oltre che rafforzare la fiducia nel futuro.
 


Alle chiacchiere rispondiamo con i fatti

Mercoledì 5 ottobre ho accompagnato l’Assessore regionale alla Salute, Stefania Saccardi prima all’Ospedale di Arezzo e poi a quello di Montevarchi per la consegna dei robot ad alta tecnologia. Con la dotazione di questi nuovi strumenti per la protesica ortopedica il San Donato e la Gruccia diventano strutture sempre più all’avanguardia. Arezzo si accredita addirittura come il primo centro europeo per gli interventi con la robotica. Nell’ospedale valdarnese è stata inaugurata anche la nuova Risonanza Magnetica di ultima generazione. La nuova Tac ed il robot dell’ospedale de La Gruccia sono la risposta più chiara a chi spargeva veleni ipotizzando la chiusura di un ospedale che, proprio grazie all’impegno della Regione e dei dipendenti è diventato punto di riferimento per il Valdarno aretino e non solo.
 

Nel mio sito WWW.LUCIADEROBERTIS.IT:


#TiConsiglioSì Arezzo:
tutto quello che c’è da sapere sulla riforma costituzionale


Speciale SWG: Che aria tira nell’opinione pubblica

 

Copyright ©  2016 LuciaDeRobertis.it, All rights reserved.

Il mio indirizzo mail è:
info@luciaderobertis.it 

Vuoi cambiare le tue preferenze o non ricevere più la newsletter?
Puoi cambiare le tue preferenzecancellarti






This email was sent to <<Email Address>>
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
Lucia De Robertis · Via Cavour 2/4 · Consiglio Regionale della Toscana · Firenze, IA 50122 · Italy

Email Marketing Powered by Mailchimp