Copy
Newsletter di Lucia De Robertis
View this email in your browser

Ci siamo. Domenica potremo esprimere il nostro voto di liberi cittadini sulla riforma costituzionale approvata dal Parlamento. È un momento straordinario, sempre, quando i cittadini sono chiamati al voto. È il cuore della Democrazia.
Il mio sarà, come sapete, un    convinto. Convintissimo. Da cittadina, che ha a cuore il futuro del Paese in cui vive e che ama. Da donna in politica, fuori e dentro le istituzioni. Che conosce, bene, i difetti del sistema che questa riforma finalmente va a correggere. Dall’anacronistico bicameralismo paritario, che tutte le riforme che da destra come da sinistra si è provato a fare in questi decenni volevano superare, alla ripartizione delle competenze legislative fra Stato e Regioni introdotta con il nuovo Titolo V del 2001, con quella zona grigia della legislazione concorrente, terreno quasi obbligato di intervento della Corte Costituzionale. Uno dei pregi di questa riforma è la chiarezza. Delle competenze come dei procedimenti e dei relativi tempi. Senza alcun danno alla democrazia. Chi sostiene il contrario è nell’ignoranza, o, peggio ancora, in malafede.
Domenica andiamo tutti a votare. E votiamo tutti .
Non perdiamo quest’occasione di trasformare il sogno di cambiare l’Italia in realtà, di far crescere il Paese e la nostra Democrazia. È troppo importante.

Per voler davvero bene all’Italia, Basta un !

DAL CONSIGLIO

Festa della Toscana

Il 30 novembre, si è tenuta seduta solenne del Consiglio regionale in occasione della XVI Festa della Toscana. Per celebrare questo giorno in cui il Granduca Pietro Leopoldo promulgò per primo l’abolizione della pena di morte, esattamente 230 anni fa, è stato invitato il cantautore Simone Cristicchi che con il suo linguaggio musicale e poetico ha narrato le storie dei minatori, la tragedia delle morti sul lavoro e dei condannati a morte. Riconoscimenti per l’impegno profuso per la lotta per l’abolizione della pena capitale e l’affermazione dei diritti umani sono stati conferiti alle associazioni “Nessuno tocchi Caino” e alla “Comunità di Sant’Egidio". Anche il Presidente della Repubblica ha inviato un messaggio, con cui ha elogiato la modernità sul piano dei diritti delle riforme introdotte da Pietro Leopoldo. Riforme delle quali la Toscana deve essere orgogliosa erede e testimone anche per le generazioni future (qui la videoregistrazione integrale della seduta solenne del Consiglio regionale).


La gestione dei rifiuti nella Toscana del Sud

Le vicende giudiziarie che stanno interessando la gestione dei rifiuti nella Toscana del sud sono state al centro dell’attenzione del Consiglio regionale nella seduta del 22 novembre, con una comunicazione della Giunta regionale e successivo dibattito. Dalla Giunta l’illustrazione dei passaggi assunti a livello di ambito territoriale per garantire la continuità del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, l’annuncio di una commissione tecnica di inchiesta sulla congruità delle tariffe applicate per il servizio reso agli utenti, l’anticipazione del percorso, in fase di avviamento, per la costituzione di un unico ambito territoriale regionale, sul modello di quanto già fatto per il servizio idrico. Il Consiglio regionale ha approvato una risoluzione presentata dal Partito Democratico, con la quale, fra le altre cose, si impegna il governo regionale a continuare a garantire adeguati processi di decentramento nei confronti dei Comuni, per “consentire a tutte le zone in cui si articola il territorio di poter vedere rappresentate le proprie necessità rispetto alla programmazione e alla gestione del servizio”. Dal Consiglio anche una richiesta al Parlamento di “avviare una riflessione sul tema della gestione dei servizi pubblici locali per quanto concerne una definizione più chiara delle modalità di svolgimento delle funzioni di programmazione” (leggi qui).


Proroga per il Piano Casa

Prorogare il piano casa regionale per favorire la messa in sicurezza ed il miglioramento energetico degli edifici, ampliando possibilmente le tipologie di interventi consentiti. La richiesta è stata approvata dal Consiglio regionale con una mozione del Partito Democratico, di cui sono firmataria. Con questo atto si chiede alla Giunta di portare la proroga prima della scadenza del piano prevista per il 31 dicembre. Con questa mozione abbiamo voluto mettere un altro tassello nel percorso della nuova urbanistica in Toscana, contrassegnata dallo stop al consumo di nuovo suolo e dal recupero dei volumi esistenti, all’insegna della migliore architettura, della crescita in sicurezza anche sismica, del minor impatto ambientale ed energetico (qui consultabile il testo della mozione 577/2016).


Istruzione: corsi serali e garanzia di continuità territoriale
 

Il Consiglio regionale ha approvato all’unanimità una mozione affinché l'offerta formativa dei corsi serali sia allargata e garantita con una maggiore continuità sul territorio toscano, anche valutando la possibilità di una implementazione dell'organico e delle risorse. Nel dispositivo si chiede inoltre di attivarsi presso il Ministero e l’Ufficio scolastico regionale, al fine di valutare ipotesi di formazione in videoconferenza, avvalendosi di piattaforme multimediali già esistenti.


DALLA REGIONE
 
Corsi di formazione professionale in tutta la Toscana per i giovani fuori da studio e lavoro

Sono una sessantina gli organismi formativi selezionati dalla Regione, coinvolti nella attuazione di corsi di formazione mirati all'inserimento lavorativo e all'aumento dell'occupabilità. Si tratta di attività formative finanziate nell'ambito del programma comunitario ‘Garanzia Giovani’, rivolte a giovani tra i 18 e i 29 anni che non studiano né lavorano (i cosiddetti NEET, acronimo inglese per Not (engaged) in Education, Employment or Training; non impegnati nello studio, nel lavoro e nella formazione). Questi corsi di formazione, di 900 ore, sono finalizzati al rilascio di un attestato di qualifica professionale o di certificato di competenze in ambiti professionali nei quali vi è maggiore richiesta di occupazione (leggi qui).


In arrivo altre risorse per l’impiantistica sportiva

In provincia di Arezzo arrivano dalla Regione ulteriori contributi per l’impiantistica sportiva.  Le risorse sono così ripartite: 20mila euro per l’illuminazione del campo sportivo di Quarata e 15mila euro per l’illuminazione di quello di Agazzi, per quanto riguarda il comune di Arezzo. Poi, 8mila euro per la realizzazione opere di sistemazione e messa in sicurezza del campo di calcio comunale di Badia Tedalda e 10mila euro per la copertura della palestra della scuola media Buonarroti di Sansepolcro. Contributi per 53mila euro che si vanno ad aggiungere ai 25mila euro precedentemente stanziati per la manutenzione straordinaria delle tensostrutture del Palazzetto D’Agata nel capoluogo, ai 7mila euro per la sostituzione con impianto a led dell’illuminazione del Palatennis di Bibbiena, ai 10mila euro per l’adeguamento antincendio del Palasport di Castel Focognano e ai 10mila euro per il rifacimento della recinzione impianto sportivo polivalente di Chiusi della Verna.  Somme che rappresentano uno sforzo non indifferente per il bilancio regionale, fortemente voluto dall'Assessore Saccardi per rispondere alle giuste esigenze delle nostre comunità, che in più di un'occasione, con gli amministratori del territorio, le avevamo rappresentato.


Entro fine anno banda larga in tutta la Toscana

Con gli ultimi interventi realizzati dalla Regione con Tim, società vincitrice dell’appalto, la Toscana sarà sempre più interconnessa. Il 97,9 per cento dei toscani avrà, infatti, entro fine dicembre la banda larga via cavo, mentre il restante 2,1 potrà supplire con wireless e satellite. Ma la Toscana punta ancora più in alto, cercando di diffondere capillarmente su tutto il territorio regionale anche la banda ultralarga. Non solo le città, ma anche tante piccole frazioni - fino ai piccoli agglomerati -  potranno essere sempre più interconnessi e viaggiare agevolmente in internet (leggi qui).

 
Forum Risk Management in Sanità: Innovazione e sostenibilità le sfide del futuro

Innovazione e sostenibilità come sfide del futuro per i nostri sistemi sanitari. Questi i temi del Forum Risk Management in Sanità di quest’anno, giunto alla sua undicesima edizione, in programma dal 29 novembre al 2 dicembre a Firenze, alla Fortezza da Basso, con il titolo "Lavorare insieme per una nuova sanità. Innovazioni cliniche-organizzative-tecnologiche e sostenibilità del Sistema Sanitario Nazionale". L'evento quest'anno ricopre un particolare interesse, poiché si svolge alla vigilia dell'approvazione del disegno di legge sulla sicurezza delle cure e la responsabilità professionale. Temi su cui sono incentrati  molti dei dibattiti in programma. Io sono intervenuta al convegno su “Il ruolo della farmacia nelle nuove reti ospedale-territorio”. È stata l’occasione per fare il punto sull’accordo di collaborazione sottoscritto dalla Regione Toscana con  l’Unione Regionale Toscana Titolari di Farmacia (URTOFAR) e con la Confederazione Italiana Servizi Pubblici Enti Locali (CISPEL TOSCANA) per l'erogazione di alcuni servizi al pubblico attraverso le farmacie convenzionate. Operativo da agosto, l’accordo prevede lo svolgimento da parte delle farmacie private e pubbliche convenzionate dell’attività di prenotazione di prestazioni di visite ed esami specialistici e la riscossione del ticket, nonché  l’attivazione della tessera sanitaria e del fascicolo sanitario elettronico (leggi qui).

 
Giovani e lavoro, ricerca Irpet: ecco le figure più richieste dalle imprese toscane

Mettere in linea la formazione e il mondo del lavoro per far ripartire l'occupazione dei giovani. E' questo, in estrema sintesi, l'obiettivo di quanto la Regione Toscana sta facendo per potenziare le sue politiche per l'orientamento e ridurre al massimo la distanza fra agenzie formative ed imprese. In Toscana la quota di giovani fra i 15 e i 29 anni che risultano disoccupati tocca il 23 per cento (in Italia il 30). I settori presi in considerazione sono: turismo, agribusiness, logistica, ICT,  farmaceutica, meccanica, carta, marmo, nautica, moda (cuoio, tessile, pelletteria orafo). Per quanto riguarda le figure professionali ritenute strategiche dalle imprese, il fabbisogno risulta in crescita soprattutto per i tecnici specializzati, gli artigiani, gli operai, ma anche periti ed ingegneri (leggi qui).

 
DAL TERRITORIO
 
L’oro verde sempre più una risorsa per il nostro territorio

Sono state molte le iniziative nella provincia di Arezzo che si sono succedute in questo periodo, per far conoscere, degustare ed esaltare la produzione del nostro olio. L’olio è un prodotto che caratterizza da sempre il 'Made in Tuscany': in questi ultimi anni è diventato, grazie all’impegno e alla professionalità di tanti produttori, sempre più sinonimo di tipicità, genuinità, tanto che viene giustamente definito ormai da molti "oro verde”. Fra le tante iniziative ho partecipato a quelle di Lucignano, Pergine e Cavriglia. Sempre con grande piacere ed emozione.

 
Premio Semplicemente Donna

Venerdì 18 novembre è stato interessante partecipare a Cortona alla IV edizione del Premio 'Semplicemente Donna'. La cerimonia di premiazione ha portato infatti nella città della Valdichiana sette testimonianze di grandi donne che hanno raccontato il proprio vissuto, le loro passioni, il proprio impegno in campo sociale, politico e culturale. Particolarmente significativa la storia di Maria, vittima di violenza in ambito domestico e l’intervista della splendida ottantenne Dacia Maraini.

 
Convegno sulla Geotermia

Venerdi 25 sono stata alla Casa dell’Energia di Arezzo per lun incontro sul tema 'Geotermie rinnovabili e lavoro'. Lo sviluppo delle nuove tecnologie geotermiche per la climatizzazione, il teleriscaldamento e la produzione di energia elettrica trova le aziende toscane tecnologicamente all’avanguardia. Interessante anche constatare che dal distretto toscano delle nuove tecnologie geotermiche ad impatto zero, che potrebbe diventare leader a livello mondiale, potranno derivare grandi prospettive occupazionali, vista la capacità dell'Italia di poter autonomamente sviluppare anche la stessa produzione delle macchine e degli apparati necessari per lo sfruttamento della risorsa geotermica. La buona geotermia è il petrolio della Toscana. Un'opportunità da non sprecare.

 
Terza Giornata Nazionale del Parkinson

Sabato 26 novembre si è celebrata in tutta Italia la terza giornata del Parkinson. Nell’occasione, l’Associazione Parkinsoniani Aretini ha organizzato, all’Auditorium dell’Ospedale San Donato, un incontro di approfondimento al quale ho preso parte. Obiettivo dell’iniziativa: la diffusione e sensibilizzazione nella conoscenza di questa malattia, insieme all’importanza di una diagnosi precoce. Nel nostro territorio sono attualmente 300 le persone affette da Parkinson. Investire nella ricerca, stare vicino a chi soffre e alle loro famiglie è anche la nostra missione.

 
“W il Tennis”. Sport e integrazione

Sempre sabato 26 ho partecipato al Tennis Club Castiglionese alla presentazione del progetto 'Viva il Tennis', che cerca di conciliare questo sport con la disabilità. E’ bello pensare che la rete del campo da tennis finalmente non divida ma unisca giovani tennisti e ragazzi con disabilità.  La pratica dell’educazione fisica e dello sport è un diritto fondamentale per tutti ed è indispensabile per lo sviluppo della personalità di ciascuno. Bravi davvero i promotori di questa innovativa esperienza di inclusione sociale. E buon divertimento a tutti i ragazzi coinvolti!

 
Food & Wine in Progress 2016

Grande successo per l’edizione 2016 del Food&Wine in Progress, la manifestazione dedicata al cibo e alla cucina toscana svoltasi lo scorso fine settimana  alla Stazione Leopolda di Firenze. Un evento ben organizzato e ben riuscito, che volentieri ho inaugurato domenica 27 novembre in rappresentanza del Consiglio regionale. Importante la partecipazione di moltissimi studenti di cucina degli istituti alberghieri, giovane generazione di futuri professionisti cui affidare il compito di continuare a far amare nel mondo il buon cibo e il buon vino della Toscana. L’iniziativa era stata presentata in Consiglio regionale con una conferenza stampa mercoledì 22. La rassegna, organizzata dall’Unione Cuochi della Toscana con l’Associazione Italiana Sommelier, Confcommercio e Coldiretti ed il contributo economico della Regione, è stata l’occasione per la valorizzazione delle produzioni tipiche del territorio toscano e i rispettivi luoghi di provenienza attraverso la capacità culinaria di cuochi d’eccezione.

Copyright ©  2016 LuciaDeRobertis.it, All rights reserved.

Il mio indirizzo mail è:
info@luciaderobertis.it 

Vuoi cambiare le tue preferenze o non ricevere più la newsletter?
Puoi cambiare le tue preferenzecancellarti






This email was sent to <<Email Address>>
why did I get this?    unsubscribe from this list    update subscription preferences
Lucia De Robertis · Via Cavour 2/4 · Consiglio Regionale della Toscana · Firenze, IA 50122 · Italy

Email Marketing Powered by Mailchimp